Logo

Doppia vittoria per il cinema italiano alla Berlinale

L’Orso d’oro della 70ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino va al regista iraniano Mohammad Rasoulof: There Is No Evil ha vinto il premio più importante del festival tedesco. È un riconoscimento profondamente politico, dato a un autore perseguitato dal governo iraniano, tanto che gli è stato impedito di viaggiare e quindi di essere a Berlino per presentare il suo lavoro.  Premio per la miglior sceneggiatura al bellissimo «Favolacce» dei fratelli D’Innocenzo; Premio miglior attore andato a Elio Germano per la sua grande prova nei panni del pittore Antonio Ligabue in Volevo nascondermi di Giorgio Diritti. Il riconoscimento per la miglior attrice è andato invece alla bravissima Paula Beer per il film tedesco Undine di Christian Petzold.  Il titolo di miglior regista a Hong Sang-soo  per The Woman Who Ran: è l’ennesimo riconoscimento per l’autore sudcoreano in una carriera costellata da tantissimi premi.

Tutti i premi della Berilinale

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.